Prospettivealtre

La primavera, tra le altre cose, porta in dono l’inizio della stagione ciclistica, con le lunghe corse a tappe che diventano avvincenti soprattutto quando la strada si inerpica con pendenze a tratti disumane: allora tutti ci immedesimiamo nell’atleta che domina la salita. Basta però affrontarla per davvero, qualche salita, anche quella minima di un cavalcavia, per fare esperienza della fatica vera, che blocca le gambe e frena gli entusiasmi.

La sera in cui ci è venuta in mente l’idea di un Concorso Nazionale di Pittura per Artisti con diversa abilità mentale, in collaborazione con InGenio di Torino, ci è sembrata una passeggiata ricca di splendide intuizioni: offrire uno spazio di espressione e di visibilità a chi abitualmente non ce l’ha, mettere in rete tante realtà impegnate con la diversa abilità, diffondere la cultura della diversità e dell’integrazione.

Già dopo i primi passi abbiamo avvertito la fatica: l’intoppo nell’accordo con gli amici di InGenio (burocrazia, permessi…), e poi la scelta – non in discesa – di proseguire da soli; la difficoltà a coinvolgere altri, soprattutto i più vicini, e le complicazioni per trovare il luogo di esposizione, l’incertezza sulla disponibilità dei giurati chiamati a valutare le opere… Non pensavamo certo di pedalare in discesa, ma neanche di doverci confrontare con la Cima Coppi! Cosa fa uno scalatore di fronte all’erta che porta alla cima? Si alza in piedi e mette una pedalata dopo l’altra. E così abbiamo proceduto an-che noi: la lenta opera di pubblicità, le prime opere che cominciavano ad arrivare, la concessione da parte del Comune di Lecce di Palazzo Vernazza quale sede della Mostra, il contributo dello Sponsor per la stampa del catalogo, la disponibilità di tre esperti d’arte.

Quando ci siamo resi conto che le 40 opere venivano da tutta Italia e che le valu-tazioni dei nostri giurati – Antonio Thellung, artista e scrittore romano; padre Andrea Dall’Asta, direttore della Galleria San Fedele a Milano; Massimo Ferra-rotti, presidente della Galleria d’Arte Spirale a Milano) non si sono fatte attende-re – abbiamo pensato finalmente di avercela fatta.

Ora è tempo di inviti: venite al vernissage del I maggio, alle ore 19.30 a palazzo Vernazza. Oppure quando volete, fino al 10 maggio.

Eupremio Luigi Greco

Laboratorio - Lecce

Corso Vittorio Emanuele II, 36-38
338 349 4274
info@divergo.org
Cookie Policy

Bottega - Santeramo

via F. Netti, 31
324 882 6733
div.ergo-santeramo@animare.it

Officina - Lecce

via Leonardo Prato, 18
info@divergo.org

Questo sito utilizza cookie atti a migliorare la navigazione degli utenti.
Chiudendo questo banner tramite il pulsante "ACCETTA" e proseguendo la navigazione sul sito se ne autorizza l'uso in conformità alla nostra Cookie Policy