“Come una spada qui”: l’immagine di una vittoria

Intervista al vincitore del concorso d’arte Div.ergoconarte

“Ho iniziato a dipingere al computer perché avevo provato sulla carta, ma mi mancavano i colori vivi.” Pierluigi Spedicato spiega l’uso di un mouse al posto del pennello per la creazione delle sue opere, un cambiamento di tecnica nato dall’esigenza di rispecchiare il proprio stato d’animo in qualcosa che prende forma sotto i suoi occhi. È lui il vincitore del primo premio del Concorso “Div.ergoconarte”, una vittoria che l’ha colto “impietrito”, impreparato, incredulo all’idea che i suoi disegni potessero essere considerati vere e proprie opere, apprezzati da una giuria di esperti e non solo dallo sguardo degli amici. “Come una spada qui” dice, indicando il cuore. Ricorre ad immagini d’impatto per esprimere l’intensità di quello che prova, durante un’intervista così come davanti ad un monitor.

Gli chiediamo come nascono le sue opere. “Quando mi metto al pc, inizio con una linea, poi ancora con un’altra, viene fuori un triangolo ed inizio ad immaginare, ci metto le mie emozioni, i nervosismi. Così mi diverto a vedere come le esterno. Nell’ultima immagine che ho realizzato, per esempio, ho cominciato con una strada che fa un movimento così (traccia una “S” con le mani, n.d.r.), poi ho pensato che lì sarebbe stato bello scendere e passeggiare, senza andare avanti. Così l’ho chiamato “La strada della vita”, perché ogni tanto è importante sostare. La passione della pittura, ereditata dalla madre, l’ha rielaborata secondo un proprio stile, da anni. Finché un giorno un’amica, Maty, non ha ritenuto che quei disegni – fatti per piacere, attentamente catalogati in una cartella e suddivisi per anno di realizzazione fin dal 2004 – potessero essere realizzazioni da valorizzare, da esporre per suscitare la meraviglia di molti altri.

Il quadro che ha vinto il concorso, dal titolo “Al molo di sera”, ha come tema il mare. “Mi sentivo teso, agitato, proprio in alto mare, con l’acqua alla gola. Così l’ho messo davanti a me”.

Gianluca Marasco

Laboratorio - Lecce

Corso Vittorio Emanuele II, 36-38
338 349 4274
info@divergo.org
Cookie Policy

Bottega - Santeramo

via F. Netti, 31
324 882 6733
div.ergo-santeramo@animare.it

Officina - Lecce

via Leonardo Prato, 18
info@divergo.org

Questo sito utilizza cookie atti a migliorare la navigazione degli utenti.
Chiudendo questo banner tramite il pulsante "ACCETTA" e proseguendo la navigazione sul sito se ne autorizza l'uso in conformità alla nostra Cookie Policy